Dieta Anticellulite

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

dieta anticellulite

La cellulite: l’inestetismo per eccellenza!

Tutte le donne, magre o grasse, ragazze e donne comuni e/o persone dello show business, tutte indistintamente colpite dalla cellulite e alla costante ricerca del metodo migliore per eliminarla nel minor tempo possibile.
Ma in realtà, che cos’è? Quali sono i fattori scatenanti? C’è qualcosa che si può fare per prevenirne la formazione o addirittura bloccarla?
Andiamo ad analizzare questi aspetti.

Che cos’è

La cellulite è fondamentalmente un disturbo che coinvolge l’ipoderma ossia il tessuto che si trova al di sotto del derma, prevalentemente di natura adiposa. É un tessuto strettamente connesso al metabolismo e al bilancio calorico e colpisce circa l’80-95% delle donne in età fertile.

È strettamente connessa agli ormoni femminili, ossia gli estrogeni, che ne favoriscono il deposito. É una sostanza gelatinosa, formata da grasso, acqua e scorie, che ristagna soprattutto sulle gambe creando delle sporgenza dall’aspetto piuttosto rugoso.

Generalmente peggiora con il passare degli anni proprio perchè è generata dall’alterazione del microcircolo che con gli anni peggiora; è un “processo degenerativo perpetuo che peggiora peggiorando” e perchè con gli anni generalmente peggiora lo stile di vita.

Quali sono i fattori scatenanti?

La cellulite può avere un carattere familiare e comparire dopo la pubertà e con un’accentuazione durante la gravidanza e la menopausa. Può essere dovuta ad uno stile di vita errato, sedentarietà, abbigliamento non adeguato (i tacchi alti ad esempio bloccano la circolazione), fumo, malattie epatiche, irregolarità della funzione intestinale, insomma tutto quello che può portare ad un’errata circolazione tale per cui il sangue non fluisce in maniera adeguata verso i tessuti degli arti inferiori e si avvia il processo di formazione della cellulite.

É un problema tipicamente femminile e che colpisce prevalentemente la zona delle gambe, ma non è da escludersi la sua presenza anche tra gli uomini ed in altre parti del corpo

Rimedi contro la cellulite

Come sempre al primo posto nella graduatoria dei rimedi di questo problema, come tutti quelli che hanno uno stretto legame con il peso, è l’attività fisica, un esercizio costante e regolare, soprattutto mirato, che stimoli le zone con una maggiore presenza di cuscinetti.

Esiste poi sia la medicina alternativa, con un’infinità di creme e prodotti privi di qualsiasi prova scientifica che sembrerebbero essere perfetti per la soluzione di questo problema, ma che in realtà seppur con dei miglioramenti, non portano ad una risoluzione a lungo termine, sia sistemi laser e a radiofrequenza.

In tutti i casi, la cosa più importante è l’aspetto nutritivo. Ed ecco che nasce la dieta anticellulite.

Caratteristiche della dieta anticellulite

La dieta anticellulite non è una dieta che fa miracoli in grado di eliminare da sola questo problema, ma è sicuramente uno dei rimedi più efficaci. Gli alimenti ricchi di sale e zucchero, ad esempio, favoriscono la ritenzione idrica.
La fase iniziale di questa dieta mira ad una reale diminuzione di peso e alla disintossicazione. Questa prima fase dura al massimo 3 giorni con un’alimentazione basata esclusivamente sulla frutta a pranzo e verdure a cena. Tutto questo deve essere accompagnato da almeno due litri d’acqua giornalieri. In questo modo si facilita la diuresi e la relativa eliminazione di liquidi e tossine in eccesso.

Nella seconda fase che dura circa una settimana bisognerà privilegiare i pasti ricchi di proteine, per drenare il corpo ed eliminare le scorie.

Ed infine, una terza fase in cui si noterà un miglioramento, notando la scomparsa del gonfiore sulle gambe e qualche chilo in meno.

Il segreto di questa dieta consiste nell’attenta cura di cosa mangiare. La frutta e la verdura sono da consumare in grandi quantità, sia al naturale che sotto forma di succhi e centrifugati. Alcune di loro presentano caratteristiche molto efficaci proprio nel trattamento della cellulite. I mirtilli, ad esempio, contengono grandi quantità di rutosidi, ossia sostanze vasotrofiche che proteggono le pareti dei vasi.

I frutti di bosco sono invece ricchi di bioflavonoidi, perfetti alleati della microcircolazione. Le carote crude sono molto ricche di antiossidanti e importanti contro la cellulite, rendendo la pelle levigata, grazie al betacarotene.

Gli spinaci stimolano la circolazione, sono ricchi di calcio, fosforo, potassio e magnesio ed hanno un basso valore energetico. L’ananas è l’anticellulite per eccellenza poiché favorisce la diuresi ed è un prodotto alcalinizzante, non a caso la bromelina, che è una sua sostanza, è usata in molte creme contro la buccia d’arancia.

I kiwi sono invece importanti per la riduzione del gonfiore poiché agiscono sui vasi sanguigni dilatati aiutandoli a far fluire il sangue verso l’alto in modo da evitare la stagnazione. Tutta la frutta come melone, anguria, albicocca, ciliegia e fragole sono ricche di acqua e quindi stimolano la diuresi.

Con la dieta anticellulite dunque, oltre ad aumentare l’utilizzo di questi alimenti bisogna seguire alcune regole fondamentali nella preparazione di tutti i pasti, ossia:

  • utilizzare poco sale durante la cottura, cercare di aggiungere il sale a cottura terminata per ridurne la quantità assorbita dal pasto;
  • limitare l’utilizzo di alimenti conservati sotto sale oppure trasformati, come insaccati, patatine, formaggi etc.
  • limitare il consumo di cibi confezionati,
  • consumare più verdure che saziano e che sono poco caloriche;
  • per dare maggior sapore agli alimenti, prediligere l’utilizzo di spezie, limone o aceto, anche balsamico.
  • per gli spuntini, sostituire gli snack salati con della bella frutta.
  • bere molta acqua, prevalentemente non gassata, per favorire, tramite le urine, la fuoriuscita dei liquidi trattenuti
  • Cioccolato, bevande alcoliche e caffé in eccesso (non oltre 2-3 tazzine al giorno) sono assolutamente banditi poiché affaticano il fegato ed impediscono l’eliminazione delle sostanze di rifiuto.

La dieta anticellulite dunque oltre a ridurre questo noto inestetismo, renderà tutti i tessuti più tonici grazie ad un maggior apporto di vitamina C. Il viso sarà più brillante, con un colorito più “sano”, i capelli saranno più lucidi e più forti proprio grazie al maggior quantitativo di vitamine ingerite. Insomma tutto il nostro corpo troverà giovamento da questo regime alimentare semplicemente più sano, che non comporta grandi sacrifici ma soltanto la scelta degli alimenti giusti.

Ti piace? Condividi l'articolo.

Nessun Commento

Agiungi il tuo


2 × = dieci