Dieta in Gravidanza, Cosa Mangiare e Cosa Evitare

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

Dieta in gravidanza

Dieta in Gravidanza

In gravidanza un corretto aumentare di peso si può aggirare mediamente tra i nove e i dodici chili e deve avvenire con gradualità. Non è vero il detto che durante la gravidanza sia necessario mangiare per due. Un eccessivo aumento di peso, anzi, può creare problemi sia nel periodo relativo alla gestazione sia al momento del parto. Gli specialisti, pertanto, suggeriscono di condurre un normale regime alimentare impostato su una dieta semplice, varia ed equilibrata, con pochi grassi.

Un’assunzione variata che può essere assicurata da cibi come la carne, il pesce, i legumi, le uova, le verdure a foglia larga, la frutta e i cerali, e questo solo per fare un elenco a puro e semplice titolo di esempio. È anche consentito un mezzo bicchiere di vino a pasto (anche se bisognerebbe evitare assolutamente l’alcool). Durante la dieta in gravidanza è opportuno evitare cene che risultino essere troppo abbondanti, ma anche cibi troppo elaborati, i fritti e i grassi.

Una dieta particolarmente ricca di carboidrati, zuccheri, pane e pasta, può favorire, in soggetti già predisposti, l’insorgere del diabete.

Cosa è opportuno mangiare e cosa non è opportuno mangiare in gravidanza

Dieta in Gravidanza3

Lo sviluppo del feto e dell’utero, la formazione della placenta e del liquido amniotico, e anche delle membrane, il deposito di una parte di tessuto adiposo, come pure il fatto che i tessuti bloccano una maggiore quantità di liquidi, tutto ciò comporta una costante e graduale aumento di peso.

Nella norma in gravidanza si può aumentare tra i nove e i dodici chili.

Aumentano di volume le mammelle, protendono a scurirsi i capezzoli e le areole, e può iniziare anche ad avere una leggera secrezione liquida.

Verso il termine della gravidanza compare il colostro, un liquido che verrà ad essere prodotto fino a qualche giorno dopo il parto e che costituirà, prima della montata lattea, il primo alimento del bambino.

Ma cosa mangiare e cosa non mangiare in gravidanza? Ovviamente la risposta più corretta e personale la può solo fornire un medico visitando la futura mamma, e quindi potendo avere sotto controllo un quadro completo.

In generale comunque gli esperti suggeriscono di mangiare molta frutta e verdura, in quanto sono alimenti che forniscono vitamine e minerali, come pure la fibra, che aiuta la digestione e previene la stitichezza. Per ottenere il massimo dei nutrienti presenti nella verdura sarebbe meglio mangiarla cruda, dopo ovviamente averla ben lavata.

Anche gli alimenti ricchi di amido sono una fonte importante di vitamine e fibre, senza contenere troppe calorie. La cosa migliore sarebbe quella di scegliere carne magra. Come lo si fa per le uova, ci si deve sempre anche assicurare che tutto cibo sia ben cotto. Si deve cercare di evitare di mangiare carne al sangue a causa del potenziale rischio di toxoplasmosi, una pericolosa infezione che spesso non ha sintomi.

Un’altra categoria di cibi che aiutano durante la gravidanza è rappresentata dal pesce, che dovrebbe essere mangiato due volte a settimana. Sono comunque da evitare i molluschi, i frutti di mare, il pesce crudo o poco cotto, per cui è meglio evitare di mangiare il sushi, mentre vanno bene i pesci affumicati. Il latte scremato, lo yogurt magro e il formaggio duro semigrasso, rappresentano un’ottima fonte di calcio.

Fra i cibi invece che sarebbe opportuno evitare durante la gravidanza vi sono tutti quelli ad alto contenuto di calorie, come pure quelli particolarmente grassi o troppo zuccherini. È anche il caso di evitare un consumo eccesso di caffeina. Troppa caffeina, in alcuni soggetti, potrebbe anche causare aborto spontaneo.

Che cosa si intende per gravidanza

Dieta in Gravidanza2

Da un punto di vista meramente tecnico la gravidanza è la condizione fisiologica nella quale si possono trovare le femmine dei mammiferi, dopo la fecondazione fino al parto, dovuta alla presenza nell’organismo di uno o più embrioni in via di sviluppo. Ma la gravidanza è anche un periodo della vita in cui una donna trova in sé e manifesta, tanto fisicamente quanto psicologicamente, un’enorme e finora ignota ricchezza di emozioni, sensazioni e pensieri nuovi, alcuni dei quali possono essere spiegabili logicamente altri che sgorgano da zone profonde e generalmente sconosciute, che popolano la mente, trasformando la percezione di sé e degli altri, come pure della vita presente e soprattutto del proprio futuro.

Cosa succede al corpo durante la gravidanza

Durante il periodo della gravidanza nel corpo della futura mamma avvengono profondi e fondamentali cambiamenti fisiologici e morfologici, in particolare si ha la formazione di una placenta, organo che è specializzato per il trasporto di sostante nutritizie dai tessuti della madre a quelli dell’embrione che avviene attraverso la vena ombelicale, il cui contenuto affluisce al fegato e alla vena inferiore fetale.

Tra le modificazioni del corpo materno che possono avvenire durante il periodo della gravidanza, si ha anche un marcato ispessimento della parete uterina, un aumento della pressione sanguigna, come pure l’interruzione del ciclo mestruale, ma anche un’ipertrofia delle ghiandole mammarie e un aumento del peso corporeo.

L’incremento di peso e di volume dell’utero causa una serie di mutamenti nella distribuzione del peso e dell’equilibrio della gestante che è perciò indotta ad arcuare la parte inferiore della schiena. Ragione per la quale, di conseguenza si possono percepire dolori soprattutto in zona lombare e sacrale. Durante il periodo della gravidanza sono anche da evitare le calzature con il tacco.

Nella parte finale della gravidanza, l’aumento del peso corporeo con un affaticamento maggiore si potrà far sentire e potranno anche presentarsi dei gonfiori alle caviglie. Durante questa fase della gravidanza il riposo è fondamentale al fine di poter alleviare tali disturbi. I movimenti del feto, già evidenziati dal quinto – sesto mese, saranno più evidenti nell’ultimo trimestre.

Conclusioni

Dieta in Gravidanza4

Il corpo della donna durante il periodo va incontro a vari tipi di cambiamenti. Una dieta sana è, quindi, una parte importante di uno stile di vita sano, in qualsiasi momento, ma è particolarmente importante se si è gravidanza.

Non per nulla mangiare sano durante la gravidanza aiuta il bambino a sviluppare e a farlo crescere bene. Ecco perché è rilevante mangiare una varietà di cibi diversi ogni giorno per ottenere il giusto equilibrio.

Anche se è meglio assumere vitamine e minerali dal cibo che si mangia, quando si è in gravidanza potrebbe anche essere necessario assumerli anche attraverso gli integratori, che potranno essere consigliati dal proprio medico.

Ti piace? Condividi l'articolo.

Nessun Commento

Agiungi il tuo


cinque + = 11